Alan Parsons presto in Italia

06/06/2016

Visionario ingegnere del suono cercasi. Alan Parsons chiama Italia. Una leggenda del rock progressivo e psichedelico è pronta a sbarcare nel bel Paese con 4 date imperdibili.

"The Alan Parsons Live Project" si esibirà:
- l'8 luglio al Close to the Moon Festival, nell'anfiteatro di Piazzola sul Brenta (Padova);

- il 9 luglio al Teatro delle Rocce di Gavorrano (Grosseto);
- l'11 luglio a Villa Ada di Roma;
- il 12 luglio allArena La Regina di Cattolica (Rimini).

Certo, qualcuno potrebbe domandarsi chi sia Alan Parsons e cosa diavolo abbia fatto dal 1975 ad oggi per meritarsi l'immortalità. Sarebbe troppo facile partire da "Eye in the sky", album, nonché brano più famoso degli Alan Parsons Project.

Più complesso è invece descriverne lo stile, caratterizzato da una rilevante partitura elettronica, mescolata a strumenti classici e supportata da un'orchestra sinfonica. Il risultato, basculante tra pop e rock, è una carriola piena di canzoni di successo, caratterizzate da un approccio apparentemente algido con un buon sapore di futuro.


Alan Parsons non sempre è stato un frontman. La sua avventura nel mondo della musica è cominciata come tecnico del suono di Beatles ("Let it be" e "Abbey road") e Pink Floyd ("The dark side of the moon").

Poi l'incontro con Eric Woolfson, neanche lui musicista di professione, ma avvocato con la passione per il canto, ha segnato una svolta, culminata con "gli occhi nel cielo" e una leggenda che non sapeva di essere tale.

Temistocle Marasco


Vai ai testi di Alan Parsons


Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!


NEWS NELLA CATEGORIA: CONCERTI ED EVENTI