Festival di Sanremo 2017, seconda serata: il bacio di Maria, Keanu Reeves, Totti e la musica

09/02/2017

La seconda serata del festival parte con un'anteprima: pronti via, 4 artisti della categoria "nuove proposte" sono già lì sul palco. Per loro il sogno potrebbe finire prima di cominciare. Marianne Mirage, forse la più brava del lotto, e Braschi vengono eliminati. Francesco Guasti e Leonardo Lamacchia vanno avanti.

Comincia il programma vero e proprio. L'Ariston è nel buio, mentre un cinese agita delle colombe e si produce in giochi di luci. Applausi. Maria fa il suo ingresso dalla platea distribuendo portachiavi che raffigurano Carlo Conti, munita di contenitore con tracolla, come fosse l'omino delle noccioline o quello di "aranciata, birra, coca" allo stadio.

Rotto il ghiaccio, viene presentato il primo campione in gara: al suo secondo Sanremo, con "Ora Esisti Solo Tu", c'è Bianca Atzei. La canzone è il classico sanremese pieno d'amore, però con una lenticchia di grinta in più, grazie a un leggero graffiato che fa salire il tono. Secondo campione in gara: veterano di Sanremo e amico di Carlo Conti, ottava partecipazione per Marco Masini con "Spostato Di Un Secondo". Il brano, ritornello escluso, è quasi parlato e senza squilli.

Poi arriva Francesco Totti, pronto a sfottere Carlo Conti, tifoso fiorentino, perché proprio la sera prima la Roma ha rifilato 4 pere alla viola. Però il presentatore lo anticipa e si prende in giro da solo: "Volevo ringraziare la mia squadra del cuore per non aver giocato ieri sera e aver guardato il festival!".

E' il pupone a presentare il terzo big in gara: si tratta del duo Nesli e Alice Paba con "Do Retta A Te". Due stili diversi, ma non per questo distanti. Alice, ex "Amici" di Maria De Filippi e vincitrice di "The Voice", è al debutto all'Ariston.

Il quarto campione ad esibirsi è ancora un "amico" di Maria: Sergio Sylvestre, il gigante buono che ha trionfato nell'ultima edizione del talent di canale 5. Canta "Con Te" e convince: super voce e una buona dose di emozioni, conditi da umiltà e simpatia. Grande Sergio!

Gigi D'Alessio, al suo quinto Sanremo, canta "La Prima Stella". Un fiore sboccia pure senza sole, un figlio può nascere senza far l'amore... senza infamia e senza lode.

Maurizio Crozza è pronto per l'intermezzo. Nella sua copertina imita Mattarella. Si mette la parrucca grigia, elimina il collo e diventa monocorde: "Formate un nuovo governo, fate voi. Chiunque sarebbe meglio di Padoan, anche Clementino, anche se non so chi minchia sia. Agli esteri però proporrei Albano al posto di Alfano. Cambia una consonante ma raddoppia la conoscenza dell'inglese". Poi si sofferma sulle poche nascite in Italia, con la conseguenza che il nostro è il secondo paese più vecchio del mondo. E' anche per questo che a Sanremo viene chiamato un comico come lui, quasi sessantenne, e che il calciatore più rappresentativo viaggi per i 41. La chiosa è sulla contrapposizione uomo-donna, in cui è facile strappare applausi dicendo che sono meglio le donne, che poi forse è pure vero.

Totti presenta il sesto big, che è Michele Bravi con "Il Diario Degli Errori". Su Michele Bravi tutti potrebbero dire "e chi cazz'è?". D'altra parte lui stesso, in una recente intervista, ha detto di sentirsi piuttosto fuori luogo, quasi come ci fosse dentro più da spettatore che da protagonista.

Tuttavia si tratta comunque di un vincitore di X Factor che, con il suo primo singolo, "La Vita E La Felicità" è stato certificato disco d'oro. La canzone in gara, per inciso, è piuttosto anonima.

Poi c'è l'intervista a un Totti simpatico e a suo agio, con tanto di lancio di alcuni palloni autografati in platea. Uno, complice Alessandro Russo, rischierà di fare seriamente male a Massimo Giletti. Il che potrebbe far anche piacere a qualcuno.

E' la volta del settimo cantante in gara: alla nona partecipazione al festival, la rediviva Paola Turci con "Fatti Bella Per Te".

Poi Sanremo sfodera l'artiglieria pesante con la presenza di Robbie Williams. Certo, lui neppure grazie ha imparato a dire: "Grazi! grazi!". Ma il momento topico è dietro l'angolo: Maria dice che Robbie termina sempre i suoi concerti baciando una fan. Neanche il tempo di rendersene conto e il bad boy le infila mezzo metro di lingua in bocca. Maria gongola, pur dicendo che il bacio è stato a stampo.

Dopo la limonata, compare l'ottavo cantante in gara. E' Francesco Gabbani, classe 1982, che lo scorso anno ha vinto tra le nuove proposte. Si presenta con "Occidentali's Karma". La canzone parla di surfisti anonimi, di nirvana e "panta rei", scimmie nude e cose del genere. C'è anche qualcuno vestito da orango che balla il ritornello accanto a lui. Il tutto è abbastanza ritmato e divertente. Rispetto all'aplomb sanremese è una boccata d'ossigeno perché un pò scompagina e spariglia le carte.

Si continua con un ospite già protagonista a Sanremo: Giorgia.

Canta "Vanità", dal suo ultimo album "Oronero", per poi proseguire con un medley dei brani con cui è stata protagonista nella città dei fiori: "E Poi", "Come Saprei" e "Di Sole E D'Azzurro".

Nono cantante in gara è Michele Zarrillo, con "Mani Nelle Mani". La canzone rispolvera i ricordi. Lo facciamo anche noi: Michele saliva sul palco dell'Ariston per la prima volta nel 1982 con "Su Quel Pianeta Libero".

Dopo il cantautore romano, arriva un altro momento ospite, ospite importante il cui nome significa "brezza che viene dal mare". Maria annuncia orgogliosa Keanu Reeves e spera di limonarselo come Robbie Williams, ma deve accontentarsi di mostrargli degli oggetti e ascoltare cosa gli ricordano. Si scopre così che a Toronto, in Canada, Keanu da piccolo faceva la pasta e giocava ad hockey su ghiaccio come portiere, che ama correre in moto, tanto da avviare un'azienda di motociclette, e che per molti anni ha vissuto da nomade.

E visto che ha suonato il basso fino a pochi anni fa, gli viene consegnato lo strumento di un orchestrale per strimpellare un pò. L'obiettivo è non fare figuracce. Ne esce un minuto e mezzo fatto bene. Poi Keanu saluta. Maria tenta l'approccio ma strappa solo un bacio sulla guancia, seppur con schiocco. Il divo può così tornare in camerino, forte di quei 200.000 euro di cachet guadagnati in 10 minuti.

Poi canta Chiara, decimo big in gara, con "Nessun Posto E' Casa Mia". Terza partecipazione al festival. La canzone è un pò fiacca e non colpisce.
Ultimi big ad esibirsi sono la coppia Raige e Giulia Luzi con "Togliamoci La Voglia". Per chi non li conoscesse, ve li spieghiamo noi: Raige è un rapper piemontese con 6 album alle spalle e Giulia una cantante, attrice cinematografica e teatrale, nonchè doppiatrice; come recita uno striscione sempre presente nelle gare del Cosenza calcio, "Luzzi Ovunque".
La serata potrebbe anche finire qui. Ma siccome c'erano ancora un pò di soldi da distribuire, sul palco dell'Ariston, tutti insieme, arrivano Brignano, Insinna e Cirilli.

Poi compaiono i Biffy Clyro, venuti apposta dall'Ayrshire per suonare a Sanremo. Questa è una giocata a sorpresa di Carlo Conti perché si tratta di una band alternative rock e perché il frontman di solito ama esibirsi a torso nudo. Tuttavia per l'occasione è vestito e la dolcezza del brano "Re-arrange" ben si accorda con le tonalità della kermesse.

"Vengo dopo il tg", diceva una canzone di Renzo Arbore. E così ha fatto Sveva Alviti, attrice che ha raccontato della sua interpretazione di Dalida nel film omonimo sulla vita della cantante, in onda il 15 febbraio sulle reti RAI.

Il ritmo è serrato. Quando sembra che sia finita, la serata prosegue ed il palco assiste all'avvicendamento di personaggi con i quali non si va mai oltre la superficie. E così fino alla classifica di chiusura, nella quale tre cantanti sono a rischio eliminazione: si tratta di Raige e Giulia Luzi, Bianca Atzei, Nesli e Alice Paba. Oggi ci sarà la serata delle cover per tutti i big, salvo per i 6 a rischio eliminazione, che riproporranno la canzone con cui sono in gara.

Temistocle Marasco


Vai ai testi di Sanremo 2017

Vai ai testi di Bianca Atzei

Vai ai testi di Marco Masini


Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!


NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ