Green Day: Rinviate le prime date del tour

22/09/2016

Quando arriva arriva, non c'è Imodium che tenga. Ed è un qualcosa di profondamente democratico, perché non fa distinzioni: lo scacatrone. Proprio quello che ha colpito i Green Day, costringendoli a una robusta modifica nelle date del tour nordamericano: tappa di Toronto annullata e altre 3 date rinviate.

I cambiamenti sugli appuntamenti live sono stati resi noti dalla stessa band con un comunicato: "Siamo spiacenti di annunciare che abbiamo dovuto rimandare tre spettacoli e cancellare la data di Toronto. Molti di noi stanno combattendo questa infezione da giorni nel tentativo di essere pronti, ma ci ha messo a dura prova".

Certo, il gruppo parla di un semplice virus, senza specificare di cosa si tratti, ma è facile ricondurre la vicenda a una problematica che coinvolga anche l'intestino.

Con ogni probabilità, il tour ripartirà il 26 settembre a Columbus, in Ohio. E, se anche il virus dovesse dare dei problemi durante l'esibizione, non sarebbe una novità assoluta. I Green Day andrebbero solo ad arricchire la schiera di quegli artisti che, per un motivo o per un altro, hanno lasciato un segno sul palco.

Si chieda, ad esempio, a Christina Aguilera o al rapper Chris Brown. E, se la maggior parte di coloro a cui è successo se ne vergognano, altri affrontano l'inconveniente con disinvoltura. I veri bomber poi ne fanno addirittura un vanto, costruendoci intorno lo spettacolo.

Il mito assoluto in questo senso è il defunto GG Allin, cantante statunitense famoso per i suoi concerti estremi, durante i quali amava esibirsi nudo, defecare con disinvoltura sul palco, per poi spalmarsi la cacca addosso o lanciarla sul pubblico in delirio.

Temistocle Marasco


Vai ai testi dei Green Day

Vai ai testi di U2 & Green Day


Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!


NEWS NELLA CATEGORIA: CONCERTI ED EVENTI