Lynyrd Skynyrd: il film sulla band finisce in tribunale

29/08/2017

Un tribunale americano ha bloccato l'uscita del film "Street Survivor: The True Story of the Lynyrd Skynyrd Plane Crash", che racconta il disastro aereo del 1977 che ha coinvolto una delle band southern rock migliori di sempre.

Il velivolo finì il carburante prima del tempo, rendendo necessario un atterraggio di fortuna tra le paludi vicine a Gillsburg, in Mississippi. In quella circostanza, persero la vita il cantante Ronnie Van Zant, il chitarrista Steve Gaines, la corista Cassie, sorella di Gaines, l'organizzatore del tour e i due piloti.

I membri sopravvissuti decisero così di siglare un patto di sangue: nessuno avrebbe potuto utilizzare il nome della band o avvalersene a qualsiasi titolo in futuro. L'accordo venne formalizzato in modo tale che avesse valore legale secondo le leggi americane. Non una semplice intesa tra privati, quindi, ma un vero e proprio documento.

Per la realizzazione del film, la casa produttrice si è avvalsa della consulenza dello storico batterista dei Lynyrd Skynyrd Artimus Pyle, che ha così violato quanto stabilito dopo la tragedia del Convair CV-300 N55VM.

Gli eredi Van Zant e Gaines hanno così interpellato il tribunale, che in effetti gli ha dato ragione: la partecipazione di uno dei firmatari di quel patto alla realizzazione della pellicola rende l'opera inutilizzabile.

A questo punto, l'unica soluzione per diffondere il lungometraggio è ripartire da zero con un prodotto ex novo, facendo a meno dell'aiuto di chi ha vissuto in prima persona le vicende narrate.

Temistocle Marasco


Vai ai testi di Lynard Skynard


Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!


NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ