Pink Floyd: ricercatori chiamano nuova specie di gambero "pinkifloydi"

13/04/2017

C'è il gambero rosso di Mazara e il gambero violetto, c'è l'asiatico "black tiger" o il gigantesco "carabineros". Le specie di gambero sono tante e, da qualche giorno, se ne conosce una in più: si chiama "pinkifloydi". Se questo nome vi ricorda una nota band britannica, sappiate che non si tratta di una semplice coincidenza.

Un gruppo di ricercatori dell'università federale brasiliana di Goias con la passione per i Pink Floyd ha voluto rendere omaggio a David Gilmour e soci, intitolandogli una nuova specie.

Il crostaceo, scoperto a Panama, è stato chiamato "synalpheus pinkfloydi". Ha il corpo che va dal giallo al trasparente, e in questo è più simile a una mazzancolla o a una cicala di mare. Fa parte della famiglia dei "gamberi pistola", che hanno una chela più grande dell'altra. La sua particolarità è infatti rappresentata da un'unica chela rosa di dimensioni imponenti rispetto al resto del corpo, che spicca sulla parte destra del carapace. Con essa è in grado di sparare bolle ad alta pressione, la cui esplosione genera forti vibrazioni che stordiscono i piccoli pesci di cui si nutre, consentendogli la cattura.

Il professor Sammy De Grave è molto fiero di questo tributo alla sua band preferita, che ascolta senza sosta dal 1979, anno della pubblicazione di "The Wall". Peraltro è anche recidivo, considerato che, tempo fa, anche Mick Jagger ha avuto l'onore di finire nella nomenclatura di un gambero: al secolo, "elephantis jaggerai".

Temistocle Marasco


Vai ai testi dei Pink Floyd


Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!


NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ