Quali sono i cantanti italiani che hanno venduto più dischi?

20/09/2017

Bella domanda. Facendo mente locale, c'è un drappello di cantanti che tutti inserirebbero in una ideale classifica degli artisti italiani che hanno venduto più dischi. Pensiamo a Vasco Rossi, Eros Ramazzotti, Zucchero, Renato Zero, Laura Pausini, Ligabue, Gianni Morandi. Beh, nessuno di loro è presente tra i primi 5, in una classifica che rivela diverse sorprese e che ripercorriamo dal basso.

Umberto Tozzi
80 milioni di copie vendute. Buona parte del successo commerciale del cantante torinese è dovuta a "Gloria", brano contenuto nell'omonimo 45 giri del 1979, che ha venduto in tutto il mondo ben 29 milioni di copie. Il brano è stato coverizzato a più riprese, citato nella pellicola "Flashdance" e scelto da Martin Scorzese per la colonna sonora del film "The wolf of Wall Street".

Andrea Bocelli
90 milioni di copie vendute. Ha lasciato la strada dell'avvocatura per dedicarsi al canto. E' riuscito a dare unicità al suo stile, realizzando una commistione tra lirica e pop difficilmente rintracciabile. Dal 2010 c'è anche la sua stella sulla Hollywood Walk of Fame.

Pooh
100 milioni di copie vendute. Hanno chiuso la loro carriera il 30 dicembre 2016, dopo 50 anni esatti dalla loro nascita. Per terminare con la formazione originale, negli ultimi due anni si sono riuniti al gruppo Riccardo Fogli e Stefano D'Orazio. "Stare insieme è finito, abbiamo capito, ma dirselo è dura".

Luciano Pavarotti
100 milioni di dischi venduti. Big Luciano è stato uno dei migliori tenori di tutti i tempi, nonché l'artista italiano più conosciuto a livello internazionale. "Nella vita ho avuto tutto, davvero tutto. Se mi venisse tolto tutto, con Dio siamo pari e patta".

Toto Cutugno
100 milioni di dischi venduti. Ogni volta che si chiede a uno straniero quali sono i cantanti italiani che conosce, c'è sempre lui, dall'Australia alla Romania, dall'Unione Sovietica agli Stati Uniti: Toto Cutugno. E' l'unico artista nostrano, insieme a Gigliola Cinquetti, ad aver vinto l'Eurovision Song Contest. E' soprannominato "l'eterno secondo" per aver occupato ben 6 volte questa posizione al Festival di Sanremo.

Patty Pravo
110 milioni di dischi venduti. "La Bambola" ha un peso notevolissimo nel successo della "ragazza del Piper": il singolo ha venduto 40 milioni di copie in tutto il mondo e compare nella colonna sonora di diversi film.

Mina
150 milioni di dischi venduti. La più grande cantante italiana di tutti i tempi. Talento naturale, amatissima anche all'estero, la tigre di Cremona è diventata la numero 1 sin dall'inizio, da quell'esordio in una balera di Rivarolo del Re con gli "Happy Boys". Ha sempre fatto tutto molto presto, compreso il ritiro dalle scene alla fine degli anni '70.

Adriano Celentano
200 milioni di dischi venduti. Nessuno sopra di lui. Il molleggiato ha avuto il merito, negli anni '60, di comprendere le nuove tendenze musicali e riproporre il rock n'roll in chiave italiana. L'apertura verso il mercato estero e la sua poliedricità come attore e uomo di spettacolo hanno fatto il resto.

Per inciso, gli artisti citati in apertura seguono a ruota quelli trattati nel dettaglio, con una quantità di copie vendute compresa tra i 40 e i 70 milioni ciascuno.





Temistocle Marasco


Vai ai testi di Umberto Tozzi

Vai ai testi di Mina

Vai ai testi di Patty Pravo


Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!


NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ