Roger Waters: c'è un plagio nell'ultimo album

26/07/2017

Il tribunale di Milano ha sospeso le vendite dell'ultimo album di Roger Waters "Is This The Life We Really Want?" riconoscendo che la copertina, il libretto illustrativo e le etichette sono state copiate da un'opera di Emilio Isgrò.

L'artista e scrittore siciliano è noto per il linguaggio della cancellatura. Gli elementi figurativi del disco si rifanno a questa forma di espressione, tanto da essere uguali alle creazioni di Isgrò del 1964. Quest'ultimo, resosi conto del fatto, ha subito dato incarico ai suoi avvocati di avviare una causa contro l'ex bassista dei Pink Floyd.

"Is This The Life We Really Want?" è uscito appena il 2 giugno e, dopo meno di due mesi, è stato già emesso un provvedimento che regola la diatriba tra le parti. Gli stessi contendenti hanno anche tentato la chiusura bonaria della faccenda, ma non è stato raggiunto un accordo.

Il tribunale di Milano ha quindi provveduto al raffronto, stabilendo che l'involucro dell'album riproduce le forme espressive dell'opera "Cancellature 1964" di Isgrò. Ciò alla luce della "comune percezione da parte dei critici musicali e dei critici dell'arte, che hanno immediatamente associato la copertina dell'opera discografica all'artista Emilio Isgrò".

Di conseguenza, l'autorità giudiziaria lombarda ha inibito la commercializzazione di copertina, etichette e libretto illustrativo del lavoro di Roger Waters.

Temistocle Marasco


Vai ai testi di Roger Waters


Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!


NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ