Saxon: dopo l'esibizione fanno una spiacevole scoperta

06/06/2017

Lo scorso 1 giugno i Saxon hanno preso parte all'U Rock Festival, organizzato nella Campus Arena di Umea, Svezia. Durante la loro esibizione, qualcuno si è intrufolato nei camerini depredandoli: il bottino è costituito da portafogli e cellulari, purtroppo anche dai documenti, che sono tanto inutili per il ladro quanto noiosi da dover rifare per chi ne ha subito il furto.

E in effetti tra questi c'erano anche i passaporti, senza i quali la band non sarebbe potuta tornare in Inghilterra. Nelle ore successive al fattaccio, il gruppo ha postato su facebook la richiesta di restituzione del malloppo o almeno di quanto necessario per fare rienro a casa. La speranza era quella di trovare un ladro gentiluomo o comunque di far sapere ai fan ciò che era successo. Magari qualcosa poteva smuoversi.

Da un successivo aggiornamento sui social, si è appreso che non tutti sono riusciti a lasciare Umea nell'immediatezza e che i telefonini sono volati via. La polizia è al lavoro sul caso e ci sarebbe anche un testimone. Tutto ciò nell'intento di poter fermare il ladro impedendogli di colpire ancora.

La notizia nella notizia è però che tutto questo è successo in Svezia. Anche qui si commettono degli errori. E fino a quando un furto, a queste latitudini, sarà vissuto con tanto stupore dal resto del mondo, vorrà dire che i Paesi scandinavi sono ancora quanto di più vicino a una società civile così come dovrebbe essere.

Temistocle Marasco


Vai ai testi dei Saxon


Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!


NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ