Secondary ticketing: arrivano le sanzioni per i biglietti degli U2

13/06/2017

2.000 euro di multa per ogni biglietto rivenduto a cifre folli e divieto di vendita, diretta o indiretta, dei biglietti per i concerti degli U2 che si terranno a Roma il 15 e 16 luglio. Lo ha stabilito il Tribunale capitolino con un recente provvedimento che ha visto alla sbarra Live Nation, Seatwave e Viagogo.

Soddisfatta la Siae, che ha ottenuto così un altro importante risultato, in continuità con le pesanti sanzioni inflitte il mese scorso dall'Antitrust alle stesse società di secondary ticketing.

Secondo i giudici, la società degli autori, che ha ottenuto anche il pagamento delle spese legali, ha dato prova "dell'illecita attività sia dell'organizzatore dell'evento che delle piattaforme online che alimentano il mercato secondario".

Il clamore mediatico generato attorno alla vicenda ha accelerato i tempi di applicazione delle misure di contrasto. Cosicchè si è già potuto assistere all'attuazione dell'emendamento alla legge di bilancio 2017 che prevede l'inibizione alla vendita e sanzioni pecuniarie per chi la fa fuori dal vaso.

Emblematici, questo inverno, i casi di Ed Sheeran e Coldplay, solo per citare i più clamorosi, con i biglietti polverizzati subito dopo l'immissione sul mercato, e poi ricomparsi anche a 10 volte il prezzo di partenza su siti ormai noti. Il Garante della Concorrenza e del Mercato ha emesso provvedimenti contro TicketOne, esclusivista per la vendita telematica in Italia, Seatwave, Viagogo Ticketbis e Mywayticket per quasi 2 milioni di euro. In generale una somma considerevole, ma una goccia in mezzo al mare se si pensa che questo business alimenta un giro d'affari di 8 miliardi di dollari l'anno.

Temistocle Marasco


Vai ai testi degli U2


Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!


NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ