Stolen Apple: l'album d'esordio

14/09/2016

Esce il prossimo 23 settembre per la Rock Bottom Records il primo album della band fiorentina Stolen Apple: "Trenches", ossia trincee, quelle in cui si cerca riparo, senza tuttavia rinunciare ad avanzare in quel percorso pieno di insidie che è la vita.

Gli Stolen Apple portano in dote un buon bagaglio di esperienza nascendo da una costola dei Nest, attivi all'alba del nuovo millennio, dei quali conservano chitarra e voce (Riccardo Dugini e Luca Petrarchi).

L'album è composto da 12 tracce, cantate in inglese, dal dettato eterogeneo, ma con alcuni punti di raccordo: la matrice indie/alternative rock, la produzione ruvida, la vena malinconica, l'andatura ipnotica.

Ciascun brano ha una fisionomia che gli consente di distaccarsi da tutti gli altri, pur rimanendo parte dell'insieme: si passa così dalle varie tinte dell'indie, al country desertico, alla psichedelia, e poi ancora shoegaze, post-noise e atipiche ballate. Il lavoro si presenta come il frutto di esperienze differenti, da trasmettere all'ascoltatore senza la ricerca dell'omogeneità compositiva.

I testi sono un viaggio nella disillusione: la visione utopica e pura di certi aspetti della nostra esistenza, tipica di un'età nella quale in molti non hanno ancora sperimentato le asprezze della vita, crolla di fronte alla dura realtà. Il racconto a tinte oniriche si conclude quindi con un crudo risveglio.




Temistocle Marasco


Vai ai testi degli Stolen Apple


Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!


NEWS NELLA CATEGORIA: BAND EMERGENTI