Umbria Jazz: tutti gli appuntamenti dal 7 al 16 luglio

12/07/2017

Parte oggi l'Umbria Jazz, la manifestazione che dal 1973 celebra un genere e ne accoglie anche degli altri, come il rock e il blues. Sarà grande musica dal 7 al 16 luglio. Il luogo designato è l'Arena Santa Giuliana di Perugia. Ecco una sintesi del programma:

- Il 7 luglio, ore 21:00, aprono i Kraftwerk, storica band tedesca di musica elettronica.

- Sabato 8 luglio c'è Jamie Cullum. Non fatevi ingannare dal cognome: ha avuto successo perché è bravo, non perché è fortunato. Con più di 10 milioni di dischi venduti, è il jazzista inglese più famoso di sempre.

- Domenica 9 luglio l'Umbria Jazz rende omaggio a Luigi Tenco, nel cinquantesimo anno dalla sua morte. La serata prevede la partecipazione di Gaetano Curreri degli Stadio, Paolo Fresu, Mauro Ottolini e la sua Orchestra, Gino Paoli, Danilo Rea e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.

- Lunedì 10 luglio è il turno di Dee Dee Bridgewater, cantante jazz americana, più volte presente alla manifestazione. Attiva dal 1966, ha pubblicato 18 album in studio e vinto ben 3 Grammy e un Tony Awards.

- Martedì 11 luglio si esibiscono Fabrizio Bosso e Paolo Silvestri Orchestra, celebrando Dizzy Gillespie, padre del bebop e del jazz moderno.

- Mercoledì 12 luglio è la volta dell'Hiromi Duet, composto da una pianista giapponese e un arpista colombiano intorno ai quali c'è grande curiosità.

- Giovedì 13 luglio Chucho Valdes e Gonzalo Rubalcaba animeranno due pianoforti a coda, mettendo in mostra l'anima cubana e la tecnica sopraffina.

- Venerdì 14 luglio è di scena Wayne Shorter, jazzista americano tra i più influenti sulle scena mondiale, accompagnato dal suo quartetto. Anche in questo caso si tratta di un gradito ritorno.

- Sabato 15 luglio a Perugia arriva la leggenda: Brian Wilson, fondatore dei Beach Boys, innovatore e personaggio tra i più influenti nel comparto musicale pop rock degli ultimi 50 anni. Ha una vaga somiglianza con il re dei pasticceri Iginio Massari.

- Domenica 17 si chiude con la serata brasiliana. Niente ballerine in costumi troppo piccoli, ma solo Hamilton De Holanda con il suo mandolino a 8 corde, chiamato bandolim. Special guest Stefano Bollani.

Temistocle Marasco


Vai ai testi di Jamie Cullum

Vai ai testi di Paolo Fresu

Vai ai testi di Giuliano Sangiorgi


Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!


NEWS NELLA CATEGORIA: CONCERTI ED EVENTI