Testi canzoni dei Verdecane

Visualizza in ordine alfabetico

Essevipare


Liam Gallagher: "Bono e Noel sono dei segaioli"

Liam Gallagher:

Liam Gallagher, in un'intervista senza filtri per una testata australiana, ha detto chiaramente: "Bono e Noel sono dei segaioli". [Leggi tutto..]


Cranberries: è morta la cantante Dolores O'Riordan

Cranberries: è morta la cantante Dolores O'Riordan

Dolores O'Riordan, voce dei Cranberries, è deceduta improvvisamente a Londra. Aveva solo 46 anni. Ancora non si conoscono le cause della morte. [Leggi tutto..]


Motorhead: scomparso Eddie Clarke, ultimo superstite della band originale

Motorhead: scomparso Eddie Clarke, ultimo superstite della band originale

Eddie Clarke, l'ultimo membro della formazione storica dei Motorhead, è deceduto a Londra a 67 anni. Era soprannominato "Fast" per la velocità di esecuzione dei riff di chitarra. [Leggi tutto..]


Lana Del Rey: accuse di plagio dai Radiohead

Lana Del Rey: accuse di plagio dai Radiohead

Lana Del Rey nei guai: i Radiohead la accusano plagio. La sua "Get Free", contenuta nell'ultimo album "Lust For Life", sarebbe molto simile, se non identica, alla più celebre "Creep". [Leggi tutto..]


SIAE: dopo Enrico Ruggeri, anche J Ax passa a Soundreef

SIAE: dopo Enrico Ruggeri, anche J Ax passa a Soundreef

Solo pochi giorni fa Enrico Ruggeri ha abbandonato la SIAE per affidare i propri diritti d'autore a Soundreef. Anche J Ax ha fatto la stessa scelta. [Leggi tutto..]

Gli artisti più cliccati

Biografia dei Verdecane

Suonatori, cantastorie, gitani, viaggiatori del sogno e dell'illusione, sperimentatori di linguaggi musicali, ma anche , esploratori di paesaggi letterari danzanti. Per parlare dei Verdecane, per raccontare di Verdecane, prendiamo in prestito le parole che Rostand scrive per Cirano nell'ultima appassionata autodescrizione: "che fu tutto e non fu niente". Suonatori e cantastorie, perché "Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia, e qualcuno a cui raccontarla". Dall'incontro di musicisti diversi, diversi quanto le realtà che si portano appresso scorrono le vite e nascono le storie di cui raccontano. Personaggi dimenticati, individui relegati al margine perché diversi, lontani, ostinati, scomodi o ormai già passati attraverso troppe primavere. Un viaggio tra contrabbandieri, folli , assassini, fattucchiere senza tempo; un viaggio tra locali irraggiungibili e amori forti, vivendo il sacro attraverso il profano. Un viaggio in cui "non si arriva mai", un viaggio autoreferenziale , un viaggio senza destinazione ne meta. Un viaggio come un rendez vous tra viandanti dove ogni cosa che importa è avere una buona storia da raccontarsi Gibi Volpi: Voce Guaritore di nostalgie e sciamano dell'ensamble, attraverso fotografie di racconti accompagna gli uditori per mano in girotondi lisergici dove vengono incautamente trascinati nelle sue cornici aspaziali. Autentico menestrello del grigio cemento di città, rapitore di coscienze nelle sale da ballo, danzatore senza fase apparente e poeta dalle metriche acrone. Raggiungete questo sempiterno santone della parola e lasciatevi scortare sui sentieri delle albe e dei tramonti. Davide Mazzotti: Chitarre Dell'ensamble dei Verdecane è lo scalatore. Tra le appuntite rocce della ritmica tende le sue corde colmando spazi fra guglie e speroni, facendole poi risuonare indicando così il sentiero. Un arrampicatore, duro come la roccia che scala e caldo come il sole che la scotta, che trasporta, con la sua presa, l'armonia accordo per accordo fino a ranggiunger la cima. Raggiungete questo rocciatore del granito dalle morbide mani e lasciatevi scortare sui suoi percorsi di passo in passo e di vetta in vetta. Fabio Dattilo: Basso Come un cosmonauta in una passeggiata spaziale sente il grave e caldo suono del universo attorno, capendo solo poi che il vuoto è silenzioso e il rumore è solo suo, cosi l'astronauta del'orchestra da un basso elettrico ripropone. Un navigatore del cosmo dei ritmi gravi e duri, fluttuante tra le onde lunghe delle sue corde, cadenzando gli spazi tra satelliti e meteore trova le sue metriche e dinamiche. Raggiungete questo esploratore di galassie e lasciatevi scortare sulle sue navi spaziali tra morbide stelle e pietrosi pianeti Nicola Zingaro: Batteria Tra deserti, canyon o montagne la nostra guida, apache o sherpa che sia, con i suoi colpi il nostro passo ritma. Dagli altopiani tibetani fino alla regione dei grandi laghi africani è facile ritrovare il suono corposo dei suo fusti, con il loro incedere sicuro, scortati dalle capriole tintinnanti dei suoi piatti. Raggiungete questo esperto navajo danzatore del fuoco e lasciatevi accompagnare attraverso i vasti deserti o sui tetti del mondo. Simone Pasotti: Sassofono Tra i suoi compagni di favola è l'incantatore di serpenti. Meno consono e fuori dagli schemi è il suo flauto, amplificato dall'ottone ma dalle vibrazioni del sapore del legno, è un sassofono. Saltando sugli accordi muove i passi dei ballerini, chiamandoli a correre o anche lasciandoli senza equilibrio, ma senza permettergli di cadere. Ammaliatore dalle tecniche bizzarre, si racconta che non riprenda mai il fiato per non fare cessare la trance degli astanti. Raggiungete questo incauto maliardo del soffio e lasciatevi scortare nei suoi panieri di vimini di città in città e di paese in paese. Paolo Bosetti: Tromba Quando il mare ha il colore del buio e l'unica voce attesa è quella del marinaio sulla cima al pennone che annuncia terra, cosi lo squillo di tromba esce dal tappeto uniforme della band. Un uomo di mare dal suono tanto salmastro quanto ricco di sapore, sempre in viaggio ma a lunghezza di braccio da tutti. Traghettatore del liturgico all'effimero, del cosciente alla follia, del kebab al falafel. Raggiungete questo incauto navigante della vivacità e lasciatevi scortare tra gli equipaggi per rotte e città.

Partecipa al sondaggio
L'eterno dilemma: preferite i Beatles o i Rolling Stones?
Risultati Sondaggio